venerdì 16 febbraio 2018

NEW TALENTS ☕ Book Lovers. Le vie dei sogni sono infinite di Giulia Rizzi


Buongiorno lettori, oggi vi voglio far conoscere un libro che parla proprio di...libri! Come fa a non piacervi? L'autrice, Giulia Rizzi è già stata sul mio blog con il suo precedente romanzo ed ora ci presenta Book Lovers. Le vie dei sogni sono infinite.

Book Lovers. Le vie dei sogni sono infinite
di Giulia Rizzi

Genere: romanzo rosa
Pagine: 232
Prezzo: 0.99 € o gratis con kindle unlimited Link Amazon
(Il formato cartaceo sarà disponibile a breve)

La vita di Celeste, libraia veronese un po' più che trentenne, sembra essere finalmente a una svolta. Dopo essersi lasciata alle spalle un'esistenza monotona e un fidanzato fedifrago non deve fare altro che rimboccare le maniche e darsi da fare. Nei suoi piani c'è posto per cambiamenti radicali, nuovi progetti, avventure, la ricerca della vera se stessa...Sì, ma come?

Trascinata suo malgrado nei rocamboleschi preparativi per le nozze del fratello Alessandro, costretta ad avere a che fare con Matteo, il suo insopportabile testimone, si ritrova a un passo dal diventare la damigella del disonore. Celeste preferirebbe di gran lunga rimanere al sicuro, all'interno della fidata libreria nella quale vive in attesa di una sistemazione definitiva, trascorrendo le giornate a annusare libri e consigliare i romanzi perfetti ai suoi affezionati clienti. Il destino, però, ha qualcosa di diverso in serbo per lei, come l'incontro con un bel ragazzo biondo, un po' troppo giovane... Chi avrebbe mai immaginato che le vie dei sogni fossero tanto complicate?

Il romanzo è autoconclusivo.


BIOGRAFIA
Giulia Rizzi, classe 1984, vive in un bel paesino in provincia di Verona. Lettrice compulsiva, aspirante scrittrice e gattofila per vocazione, non esce mai di casa senza avere carta e penna nella borsa. Ha esordito nel 2014 con un romanzo fantasy per poi cedere al romanticismo delle favole moderne. Nel 2016 ha pubblicato con Rizzoli You Feel, mood ironico, “Un amore firmato Louboutin”.



CONOSCIAMO MEGLIO L'AUTRICE

  • Benvenuto/a su libri che porto con me, questo è il tuo momento, io e tutti i miei lettori vogliamo conoscerti meglio, raccontaci chi sei e come ti sei avvicinato alla scrittura? Grazie per avermi accolta! Sono Giulia, vivo in provincia di Verona e, ovviamente, adoro i libri. Ho iniziato a scrivere per svago, in un momento un po' difficile in cui leggere non bastava a farmi stare meglio. Il mio primo romanzo è stato un fantasy, adoro il genere, poi sono passata alle commedie romantiche. La prima è "Un amore firmato Louboutin", pubblicato nella collana digitale Rizzoli You Feel, e ora "Book Lovers". Entrambe sono ambientate nella mia città.  
  • Ora parliamo un po' del tuo libro...Quali sono gli argomenti principali che tratti in questa storia? E' rivolto ad un target in particolare? Si tratta di una storia romantica, ma con un pizzico di ironia che rende la protagonista più vicina alla realtà. Celeste è una giovane libraia, che si trova davanti alla possibilità di prendere in mano la sua vita e accettare nuove sfide per ottenere ciò che realmente desidera, ma non sarà un'impresa da poco. Nel frattempo, poi, avrà diverse distrazioni. Alcune molto piacevoli, altre meno... Il romanzo non è rivolto a un target in particolare, ma per apprezzarlo è senza dubbio necessario amare il genere rosa.
  • Perchè un lettore dovrebbe scegliere di leggere il tuo libro? Per un momento di svago e spensieratezza, o per una passeggiata nella bella Verona di Giulietta e Romeo. O perché le vie dei sogni sono infinite... ;)

SEGNALAZIONE ◦ Aunthur: l’ascesa del Domithrill di Dario Medeiros

Oggi la segnalazione in collaborazione con Libriamoci è tutta..Fantasy! Il libro scritto da Dario Medeiros si intitola: Aunthur: l’ascesa del Domithrill. Conosciamolo meglio!



Aunthur: l’ascesa del Domithrill
di Dario Medeiros


Ebook 0,99€ Link Amazon

Cartaceo 15,00€ Link Amazon

Trama:
Rhei, alla ricerca del padre mai conosciuto, si spingerà ai confini di un nuovo mondo: Aunthur. Un viaggio alla scoperta degli Dei e dei loro figli. Un viaggio alla scoperta dei suoi poteri e dei segreti tramandati dai suoi antenati. Ma dovrà affrontare una dura ed oscura verità, una benedizione e una maledizione allo stesso tempo. Qualcosa che potrebbe salvare o distruggere le sorti di Aunthur. Durante il viaggio, Seelen, Aidan e Rhei saranno costretti a ricongiungere i frammenti di un potente ed oscuro artefatto senza conoscerne la natura. Perché gli Ombrhal'mir, figli del Dio Oscuro, lo bramano tanto? Riuscirà Rhei a colmare la millenaria assenza del leggendario Domithrill e riportare equilibrio su Aunthur e l'universo? Benvenuto su un nuovo mondo. Benvenuto su Aunthur, Viaggiatore.

In parallelo al romanzo, insieme all'illustratore che ha disegnato la copertina, sta nascendo man mano un art book con tutte le creature e i popoli che abitano Aunthur (per l'appunto il progetto si chiama "Aunthur: Creature e Popoli") Creature e Popoli è un progetto che prende vita per accompagnare il lettore nel mondo di Aunthur. È un insieme di illustrazioni che ritrae, per l'appunto, le creature e i popoli del pianeta Aunthur. 

Michele Marchionne, illustratore della copertina de L'Ascesa del Domithrill, (Dantes Art) è la matita che appoggerà questo progetto.
Le illustrazioni vengono rilasciate sul profilo instagram e sul sito sotto forma di animazione (www.medeirosgdario.com/aunthur-creature-e-popoli). Ogni illustrazione ha una descrizione dettagliata del soggetto illustrato, per permettere al lettore di approfondire la conoscenza del mondo nuovo.

domenica 11 febbraio 2018

Release Blitz e Recensione ❤ Amore, libri e piccole follie di Monica Brizzi


Buooongiorno lettori, sono lieta di annunciarvi l'uscita di un libro di Monica Brizzi, con una nuova veste, cover e titolo...sto parlando di Il mio supereroe che è uscito con il titolo Amore, libri e piccole follie.

Titolo: Amore, libri e piccole follie
Autore: Monica Brizzi
Genere: romance ironico
Editore: selfpublishing 
Uscita: 5 febbraio
Prezzo: € 1.99 (prezzo lancio € 0.99)
Formato: ebook (prossimamente anche in cartaceo)
Pagine: 146
Link d'acquisto Amazon: http://amzn.to/2FUwEMI
Link d'acquisto Kobo: https://goo.gl/JCzpXp

Che succede se nella vita di un'eccentrica ventisettenne che lavora a maglia e legge autori russi entra un nerd appassionato di Harry PotterStar Wars e Il Trono di Spade?
Angelica lavora in una libreria da otto anni, è single da tre e si veste come un albero di Natale. Sebbene gli amici cerchino di farle conoscere qualche ragazzo, lei sembra non trovare nessuno che le interessi davvero. Tutto cambia durante una festa, quando, caduta in una siepe, attaccata dai tafani e tormentata dall'ortica, viene aiutata da Manuele, un nerd tutt'altro che capace di corteggiare una donna. Lui, ingegnere che lavora come commesso in un negozio di elettronica, ci mette un po' a partire, ma quando lo fa tra i due nasce una piccola magia e Angelica entra in un mondo fatto di scacchi, film e telefilm che le fa dimenticare di avere una famiglia strampalata. Tutto fila liscio per un po', ma in una fredda serata invernale Angelica vede qualcosa che non dovrebbe vedere e la magia tra lei e Manuele sembra dissolversi nella nebbia della città…
Estrosa e stramba lei, nerd e timido lui. Due mondi all’apparenza diversi che si fondono alla perfezione. O no?


(Seconda pubblicazione. Il romanzo era stato precedentemente pubblicato da Delos Digital con il titolo Il mio supereroe.)
L'autrice:
Monica Brizzi scrive da quando è poco più che una ragazzina. Ama leggere un po’ di tutto, dai grandi classici alla fantascienza. Quando scrive, però, finisce sempre per raccontare storie d’amore. Oltre a Amore, libri e piccole follie è autrice di Ogni singola cosaInnamorarsi ai tempi della crisi e racconti di vario genere. Gestisce un blog in cui parla di tutto e niente, anche se i temi conduttori sono i libri e la scrittura. 
Seguila su

VI LASCIO LA MIA RECENSIONE!

Angelica è una ventisettenne che (fa il lavoro più bello del mondo :P) lavora in una libreria insieme alla sua collega Rossella. Angelica, detta Cali è una ragazza un po' goffa e bizzarra che si veste come un albero di Natale e indossa sempre braccialetti che tintinnano, il suo cuore è stato distrutto in mille pezzettini dal suo ex fidanzato Luca che l'ha tradita ma che ora continua a perseguitarla. Per farle dimenticare questa storia Maura, la sua migliore amica, cerca in tutti i modi di farla uscire svagare per locali e feste, ed è proprio li che nel momento meno opportuno tra rovi e zanzare Angelica si imbatte in Emanuele, un nerd davvero affascinante che riesce a trascinarla nel suo mondo, tra Harry potter, il Trono di Spade, Star Wars...

Eppure, anche se non lo conosco e se mi sembra assurdo guardare un film solo perchè lui ne ha la maglietta, mi rendo conto che ho voglia di sapere che cos'è non perchè piace a tutti, ma perchè piace a lui.

Iniziano a conoscersi e sembrano così dolci e perfetti insieme tanto che nemmeno loro ci credono che uno come lui stia con una come lei e viceversa. Un piccolo disguido fa crollare tutte le aspettative ed i sogni di Angelica che non lo vuole proprio piu vedere.. ma Manuele saprà dimostrarle di essere il suo Supereroe?

Anche questa volta Monica Brizzi non mi ha delusa, un libro che si legge velocemente ma che racchiude una storia romantica e divertente che vi farà sognare. I personaggi sono adorabili, la ragazza un po' goffa, imbranata e auto ironica proprio come me e i dolcissimo fidanzato che non si vergogna di esprimere tutto ciò che provano, insomma non siamo tutte perfetti e le donne non amano tutte il belloccio stronzo. Con le sue parole l'autrice è riuscita a farmi superare quel blocco che avevo da un po' davanti ai libri, è scorrevole, frizzante e vi dona allegria! Una piacevole lettura che vi consiglio con tutto il cuore. Bellissimi temi vengono trattati in questo libro come l'amicizia e la famiglia.
Mi fa sentire parte di una famiglia, indipendentemente da cosa significhi averne una. Perchè se la definizione canonica sembra concernere un uomo, una donna e i loro figli in questo momento sono fermamente convinta che famiglia significhi solo sentirsi a casa, sentirsi bene, sentirsi amati. Amore, questo è famiglia. Di qualunque tipo sia.

lunedì 5 febbraio 2018

NEWS in LIBRERIA ♦ Come quando la piscina dorme di STEFANIA NANNI e MARIA GHIDDI


Buongiorno lettori, ultimamente non vi parlo molto delle nuove uscite in libreria, forse anche perche' non ne sono molto attratta...Oggi pero' vi faccio conoscere questa prossima uscita di Longanesi che mi ha toccato il cuore, si tratta di Come quando la piscina dorme scritto a quattro mani da Stefania Nanni e Maria Ghiddi. Ed ora vi racconto chi sono queste spelndide donne, sono la mamma e la maestra preferita di Luca, Come quando la piscina dorme – che prende il titolo da una delle sue tante bizzarre frasi – è la storia di come questo miracolo sia accaduto. Ma è soprattutto una storia d’amore, quello che ha sempre circondato questo ragazzo e che lui, nel suo modo unico, restituisce, ancora più luminoso, a chiunque ha la fortuna di stargli accanto.


In libreria dal 15 febbraio 2018


Come quando la piscina dorme. 
di Stefania Nanni e Maria Ghiddi
Storia vera di Luca nato col superpotere della fragilità

La forza di una madre, la passione di un’insegnante, l’entusiasmo dei compagni:una storia vera di amicizia che  supera la diversità, un travolgente esempio di “buona scuola”


Come quando la piscina dorme racconta la storia di Luca, un ragazzo che non è per niente come tutti gli altri. Ma lui e chi gli sta intorno hanno imparato che essere diversi non è per forza un problema da “contenere” in aule speciali. Un esempio perfetto di quella che è e dovrebbe essere la “buona scuola”. Luca, un ragazzo che il pubblico conosce già per un video divenuto virale nel web e ripreso da quotidiani ed emittenti televisive (la canzone Mr Be Free, scritta dal protagonista insieme ai suoi compagni di scuola), vive in un mondo “pieno di cose strane”: ama cantare così come i treni a due piani e la piscina dove si allena e che imposta come sfondo su tutti i computer che incontra. Fin dalla nascita Luca è un bambino speciale: non cresce come gli altri, non cammina come gli altri, non parla come gli altri. Ci vogliono tre anni perché questa condizione trovi un nome: sindrome dell’X fragile, che causa ritardo mentale e per cui non esiste cura. Nessuno a quel tempo può immaginare che Luca, un giorno, diventerà il protagonista di un videoclip musicale, Mr Be Free, di cui parlerà l’Italia intera. Luca infatti, terminate le scuole medie, è stato iscritto all’Istituto Salvemini di Casalecchio di Reno, una scuola nota per la sua capacità di accogliere e includere gli studenti con bisogni speciali e dove incontrerà un corpo docenti e dei compagni di classe straordinari che lo tireranno fuori dal guscio, integrandolo fino alla realizzazione del brano musicale, scritto da Luca stesso. Oggi, da ex bambino chiuso nel suo mondo impenetrabile, Luca si è trasformato in un ragazzo solare e sereno, il beniamino dell’istituto Salvemini dove si è diplomato a giugno 2017.
«Ascoltate: io ho un piano che potrebbe funzionare!» esclama Luca.Ha il dito indice puntato verso l’alto mentre, sulla porta  della cucina, mi osserva rigirare la frittata nella padella. Ci siamo solo io e lui nella stanza. Quindi, escludendo che si stia rivolgendo a me o alla frittata, so che mio figlio sta usando una frase sentita dire da altri per avanzare qualche sua richiesta.«Davvero? Qual è il tuo piano, Luca?» gli chiedo con  finto stupore. «Be’, ecco... fammi pensare...» Agita la mano destra mimando il gesto di chi è alla ricerca delle parole giuste. «Il mio piano sarebbe... di andare a vedere un bel Vivalto che...» Abbassa la testa, guarda il pavimento e solleva la mano con le lunghe dita aperte a ventaglio, incerto nel proseguire, forse per timore di prendere un due di picche. «... Che?» lo sprono, conoscendo la sua passione per quei treni a due piani. «Che passa dalla stazione di Corticella alle ventidue e quarantanove!» completa la sua richiesta tutta d’un fiato, della serie o la va o la spacca.

Stefania Nanni (Bologna, 1964), detta la Fata Madrina, è imprenditrice e vive a Bologna con il marito Alessandro e i loro due figli, Davide e Luca.

Maria Ghiddi (Bologna, 1959), laureata in Giurisprudenza, ha abbandonato la libera professione per dedicarsi all’insegnamento. Dopo aver lavorato come docente di sostegno in molte scuole della provincia di Bologna, oggi è vicepreside dell’Istituto G. Salvemini, che Luca ha frequentato fino al 2017.


mercoledì 31 gennaio 2018

SEGNALAZIONE ◦ Piombo: Samira Parte 1 di Hypatia Underwood



Buon pomeriggio lettori, in questa giornata di nebbia (almeno qui nella pianura Padana) vi segnalo un altro libro in collaborazione con Libriamoci, si tratta di Piombo- Parte 1: Samira di Hypatia Underwood.




Piombo - Parte 1: Samira
di  Hypatia Underwood

Formato: Copertina flessibile
Pagine: 490 Prezzo:14.00€ Link Amazon
Genere: Romanzo
Editore : Self Publishing
Sito Internet: http://www.hypatiaunderwood.com/

‘Piombo’ si svolge negli Stati Uniti, in Virginia, e racconta l’incontro tra Airi Kato, psicologa militare specializzata nella terapia di sostegno ai reduci di guerra, e Hiromi Takeda, soldato di ritorno dall’Iraq. Airi vive con sua figlia Hotaru a Portsmouth; ama suonare il violino e dipingere. Ma da diversi anni ormai ha abbandonato il proprio lavoro per cercare di riuscire a scendere a patti con i sensi di colpa derivanti da una terribile perdita. Per questo quando l’amico e collega Matthew Kobe, responsabile del reparto psichiatrico dell’ospedale militare “Edward Dewenish Veterans Affair Medical Center”, le propone di tornare ad esercitare la professione per trattare un caso delicato, Airi è estremamente riluttante: le ferite del fallimento che le ha portato via la persona a lei più cara sono ancora aperte, eppure Matthew è convinto che possa farcela. La ragazza accetta quindi di occuparsi del Maggiore Hiromi Leighton Takeda, giovane ufficiale dell’Esercito degli Stati Uniti che porta
con sé una diagnosi di Sindrome da Stress Post Traumatico e un bagaglio di incubi del conflitto iracheno. Airi ed Hiromi inizieranno così un lento percorso di reinserimento alla vita normale, instaurando altresì un rapporto d’amicizia che gradualmente muterà in attrazione da entrambe le parti.
Sul loro legame si allargherà l’ombra non solo della morbosa gelosia di Samuel Foster, collega di Kato e suo corteggiatore respinto, ma anche del Generale Takeshi Takeda, padre di Hiromi e capo di Stato Maggiore dell’esercito, intenzionato a comprendere quanto sia pericolosa l’influenza di Airi su Hiromi.


Clicca qui per vedere il BOOKTRAILER



 

giovedì 25 gennaio 2018

SEGNALAZIONE ◦ Cantami una canzone di Antonio Compostella



Buongiorno a tutti sono carichissima con una nuova segnalazione in collaborazione con Chiara e Matteo di Libriamoci, Cantami una canzone di Antonio Compostella ha una trama piccola piccola ma un contenuto che vi stupirà, come ci spiega Chiara nella recensione! (la trovate a questo link) Che dire...considerata una mia esperienza in passato, mi ha già conquistata!





Cantami una canzone

Autore: Antonio Compostella
Pagine: 136
Pubblicazione : 2017
Self Publishing

Prezzo ebook: 4,49€ Link Amazon Cartaceo: 15,00€ Link Amazon

Trama:
Uno scambio culturale fa incontrare due ragazzi di diciassette anni.
Divisi da seicento chilometri e da destini...



SEGNALAZIONE ◦ Il filo rosso del Destino di Anna Zennaro

Buongiorno lettori, oggi si vi presento sul blog una delle novità di cui vi parlavo a inizio anno..da oggi periodicamente farò delle segnalazioni in collaborazione con il blog di Libriamoci che sicuramente conoscerete già. I libri che vi proponiamo oggi sono i primi due della trilogia di Anna Zennaro sul “filo rosso del destino” e sono, nello specifico due libri di Haiku e aforismi che uniscono questa leggenda cinese all’arte Haiku giapponese.

Il primo Libro è:

Il filo rosso del Destino: Il filo rosso vol.1



  • Copertina flessibile: 58 pagine
  • Prezzo: 14,00 € Link Amazon
  • Editore: Independently published (27 febbraio 2017)

Il filo rosso del destino - volume 1, è un libro di Haiku che si ispira ad una antica leggenda popolare cinese molto diffusa in Giappone. Secondo la tradizione ogni persona porta, fin dalla nascita, un invisibile filo rosso legato al mignolo della mano sinistra che lo lega alla propria anima gemella. Il filo ha la caratteristica di essere indistruttibile: le due persone sono destinate, prima o poi, a incontrarsi e ad amarsi. In ogni pagina il componimento Zen è accompagnato da un ideogramma rosso. Terza ristampa, con nuovi Haiku. Con lo stesso titolo, l'autrice ha pubblicato anche il volume 2, riccamente illustrato con disegni a china nera.

Trovate la recensione sul blog di Libriamoci a questo link.



Il secondo libro che vi segnaliamo è:

Il filo rosso del destino vol.2 Il filo nero

  • Copertina flessibile: 71 pagine
  • Prezzo: 13,50€ Link amazon
  • Editore: Independently published (16 agosto 2017)


IL FILO NERO, segue il successo del primo volume della trilogia "Il filo rosso del destino". Questa nuova pubblicazione di Haiku è stata riccamente illustrata dalla stessa autrice con 30 tavole realizzate a china. Un nuovo omaggio alla più poetica leggenda giapponese mai conosciuta



  

martedì 9 gennaio 2018

NEWS in LIBRERIA ♦ Di notte sognavo la pace di CARRY ULREICH

E' arrivato il momento di recuperare le ultime uscite in libreria, vi parlerò di un' uscita Longanesi che in occasione del Giorno della Memoria ci propone un racconto inedito della Shoah: il diario che Carry Ulreich – una fra le mille Anne Frank del Novecento europeo – ha segretamente tenuto a Rotterdam tra il dicembre del 1941 e il maggio del 1945. Riscoperto dai nipoti dell’autrice un paio d'anni fa, Di notte sognavo la pace è la straordinaria testimonianza di una ragazza costretta a crescere e formarsi negli anni più neri e terribili del secolo scorso.
L’inno pacifista di una fra le mille Anne Frank ci restituisce lo spaccato di vita di una ragazza ebrea costretta a crescere e a formarsi nel momento più terribile del Novecento europeo.


Di notte sognavo la pace
di CARRY ULREICH

Rotterdam; mercoledì 17 dicembre 1941
Prima del 1940 nel nostro laboratorio c’erano 17 persone, ma ormai non produciamo più confezioni, e papà lavora con una sola ragazza. Quanto durerà ancora? Gira voce che il 1° gennaio 1942 tutte le imprese tessili degli ebrei dovranno chiudere. Chissà, magari pure noi, anche se papà è sarto, solo che abbiamo un po’ di stoffe e probabilmente (anzi, credo quasi sicuramente) i crucchi le useranno come scusa.Già da qualche tempo (dalla « grande paura » del 3 ottobre) non ci sono più sparatorie, ma la settimana prossima c’è di nuovo il chiaro di luna, e sicuramente ricominceranno a sparare contro gli inglesi, che vogliono bombardare la Germania. Certe volte colpiscono anche Rotterdam e quando riescono a centrare qualche obiettivo i tedeschi si alzano in volo e lanciano bombe sulla popolazione civile. O almeno, così diciamo noi, che parteggiamo per gli inglesi, ma il giornale la pensa diversamente. Quante ne dicono. C’è sempre qualche aereo che è stato abbattuto. Tu ci credi? Io no.

Carry Ulreich è una giovane ragazza ebrea di Rotterdam che, come i figli di molte famiglie dell’epoca, gode di pochi lussi e libertà ma conduce una vita serena. Le sorti degli Ulreich cambiano totalmente nel 1941 quando i nazisti, a seguito dell’occupazione di Rotterdam, impongono alla popolazione ebraica una serie di rigorosi divieti. La requisizione delle biciclette e delle radio, la riduzione degli orari in cui gli ebrei possono uscire di casa, l’obbligo di indossare la stella di David, il divieto di esercitare molte professioni (tra cui quella del padre di Carry, che è sarto), l’imposizione agli studenti ebrei di frequentare scuole solo ebraiche.
Per aiutarli a evitare la deportazione, gli Zijlmans, una famiglia cattolica di Rotterdam, invitano Carry e la sua famiglia a nascondersi in casa loro. Comincia così la loro seconda vita, completamente in ombra, lontani dalla luce del sole. Con una visione critica e molto attenta ai dettagli, Carry Ulreich racconta nei suoi diari i disagi vissuti, le complicazioni affrontate e la paura per l'incombente minaccia presente al di fuori di quelle quattro mura. Una storia di convivenza forzata e della totale dipendenza da una famiglia cattolica, lontana dai loro usi e costumi. Un libro sulla capacità di convivere e proteggersi seppure divisi dalla religione per raccontare, attraverso una storia intima e commovente, una pagina di storia fondamentale per la contemporaneità.

CARRY ULREICH (1926), ora Carmela Mass, vive attualmente in Israele. Dopo l’arrivo delle truppe canadesi a Rotterdam nel 1945 rimase in città con la famiglia dove seguì le lezioni dei soldati della Brigata ebraica. Il giorno dopo aver finalmente conseguito il diploma, si sposò e si trasferì con il marito a Gerusalemme dove vive tuttora in compagnia di tre figli e più di sessanta pronipoti. Il 15 novembre 2017 ha compiuto 91 anni.

In libreria dal 18 gennaio 2018

NEW TALENTS ☕ Ali di sabbia di Vanna Ivone


Con qualche chiletto in più e le feste ormai finite si torna operativi! Torna anche la rubrica New Talents dove conosciamo gli autori emergenti, oggi ospito sul blog Vanna Ivone con il suo secondo romanzo Ali si Sabbia! Ma ora conosciamola meglio..


Ali di Sabbia 
di Vanna Ivone

  • pp 222 pagine prezzo 12,90 € Link Amazon
  • Editore: Youcanprint (12 agosto 2017)

In un paesino pugliese dove si respira l’Adriatico, Nicla, studentessa di marketing e scrittrice in una rivista di informazione olistica, sperimenta e racconta un’attrazione che la porta tra dune sabbiose, nel mezzo di una storia antica. A farle percepire il vento secco e polveroso del deserto per la prima volta è Corrado, l’editor della Universus. Nella vita di tutti i giorni, però, non si va tanto in profondità, a sondare legami che uniscono le anime, più che le persone. È durante un corso di Dance Vitae, in un luogo protetto dall’insegnante Diana e accarezzato dalle melodie di Bergersen, che Nicla e Corrado si scoprono e si riscoprono. 

Lei, infatti, è convinta di non poter provare vero piacere; lui di essere omosessuale. 

Ali di Sabbia è un romanzo di crescita e di trasformazione, in cui la relazione è al centro, con le sue infinite sfumature di ombra e luce. Le emozioni provate dai protagonisti, seppure contrastanti, aprono la strada a sentimenti capaci di travalicare lo spazio e il tempo, per riportare all’essenza.


Nicla lo bacia: la compassione che prova si espande tutt’attorno e si riversa su di lui, sui suoi occhiali da vista, sulle palpebre abbassate a proteggere le iridi di pece, sulla sua barba scura, sulla testa calva, sui suoi orecchini, sui tre anelli alla mano sinistra, su ogni tavolino del bar, sulle tazzine, sul bancone, sul cameriere ormai indifferente ad ogni manifestazione d’intimità, sugli astanti che chiacchierano, su chi legge il giornale, sui dolci glassati e sulle torte gelato presenti nel frigo, sul pavimento di granito, sul lampadario di murano, sulla vetrata della porta, sul marciapiede, sui ciliegi in fiore, sulla strada, sulle automobili che sfrecciano incuranti dei pedoni, sulle pozzanghere, sulla pioggia che scende, sulle nuvole grigie, sul cielo nero, sulle case e su chi è chiuso in casa, su chi cena e su chi sta andando a letto, su chi sta facendo l’amore, su chi porta a passeggio il cane, su chi getta la spazzatura, sulle campagne, sulle pietre, sui viottoli, sulla terra, sui paesi vicini, su quelli più lontani, sulle luci delle città, sul mare che cinge le coste, sulle colline che circoscrivono le pianure, sulle montagne che nutrono i fiumi… Sopra ogni particella di materia, Nicla sente sciogliersi il suo cuore.È innamorata.


Vanna Ivone ha ventisei anni e vive a Castellana-Grotte, in provincia di Bari. Ama leggere C. Castaneda, P. Coelho e i saggi di I. Sibaldi. Realizza abiti con tessuti naturali, nel tempo libero dipinge e segue un corso di psicologia transpersonale.
Ali di Sabbia è il suo secondo romanzo. A dicembre 2015, con CSA Editrice, ha anche pubblicato InEquilibrio, con cui ha partecipato al premio Campiello 2016



Curiosità
La copertina del libro è stata realizzata dalla stessa autrice; si tratta di un dipinto intitolato ‘Tambù’, come il piccolo villaggio del deserto costruito attorno al pozzo di cui si racconta nel libro.
Per la promozione, è stato realizzato un book-trailer con la danzatrice Beatrice Netti e il giovane Giuseppe Marseglia sullo sfondo di alcuni caratteristici luoghi pugliesi, tra cui il meraviglioso lido Marzà, a Monopoli, dove i giovani hanno girato le riprese all’alba.


CONOSCIAMO MEGLIO L'AUTRICE
·  Benvenuto/a su libri che porto con me, questo è il tuo momento, io e tutti i miei lettori vogliamo conoscerti meglio, raccontaci chi sei e come ti sei avvicinato alla scrittura?
Sono Vanna Ivone e i miei primi esperimenti di scrittura risalgono a quando avevo circa tredici anni. Ho sempre amato sondare l’animo umano, scavare a fondo per poi riemergere con consapevolezze nuove: prima di tutto, infatti, ho cercato dentro me. Non ho mai contato tutti i diari che ho scritto, erano diversi, ma me ne sono disfatta perché credo che non bisogna restare troppo attaccati al passato. Ora ho ventisei anni e, nonostante il mio percorso di formazione sia scientifico, adoro la scrittura sia come mezzo artistico e d’espressione, sia come strumento terapeutico. La considero una porta da attraversare per guardare in modo diverso noi stessi e anche per permettere agli altri di farlo.

·  Ora parliamo un po' del tuo libro...Quali sono gli argomenti principali che tratti in questa storia? E' rivolto ad un target in particolare?
Ali di Sabbia racconta di due giovani insoddisfatti del mondo ordinario che si avvicinano allo straordinario attraverso un corso di Dance Vitae, una disciplina olistica. Ma Ali di Sabbia parla anche di una donna frustrata per il fatto di non riuscire a provare vero piacere ed esprimere al meglio se stessa e di un uomo indeciso sul suo orientamento sessuale che, inaspettatamente, trovano rifugio l’uno nell’altra. Ali di Sabbia racconta di come niente accada per caso e mostra come lo scopo della vita sia quello dell’amore, e quindi della guarigione. I traumi e le ferite dell’infanzia e dell’adolescenza possono annichilire l’anima, ma un incontro speciale può riaccenderla. Ali di Sabbia racconta anche una storia appartenente ad un’epoca passata ambientata nel deserto: quella della vasaia Amani e del soldato Kaamil, che si muovono in modo simbolico come alter ego dei due giovani protagonisti Nicla e Corrado.

·  Perchè un lettore dovrebbe scegliere di leggere il tuo libro?
Il mio libro parla a chi vuole guardare le relazioni in modo nuovo, dove non c’è colpa e non ci sono colpevoli. Certo, ad amare spesso si soffre, ma dentro Ali di Sabbia le emozioni, anche quelle più buie, tracciano una strada che riporta a se stessi. E forse così si dovrebbe vivere ogni legame: come un mezzo di conoscenza di sé, certi che l’amore, se c’è stato, in qualche modo sottile rimane.

un semplice grazie!