lunedì 11 settembre 2017

NEW TALENTS ☕ In Ognuno di Noi di Chiara Donà


Buondì lettori, come vedete mi sto impegnando con questa bellissima rubrica settimanale dedicata agli autori emergenti. Purtroppo non riesco ad essere molto attiva sul blog e chi mi segue su instagram sa già che sto traslocando per questo non sono sempre presente. Oggi però vi parlo di Chiara Donà e del suo libro In Ognuno di Noi.



In Ognuno di noi 
di Chiara Donà 

Gilgamesh Edizioni, maggio 2017



La vicenda si apre in una piccola cittadina del centro degli Stati Uniti, alla fine degli anni quaranta. Adeline è solo una bambina di otto quando scopre che i genitori stanno divorziando. Sin da piccola aveva dovuto convivere con una famiglia amorevole ma un po’ soffocante che, in qualche modo, le aveva concesso poco spazio per curare le sue amicizie. Poi un bel giorno il padre diventa sindaco e inizia a trascurare il suo lavoro, la madre si sente oberata dagli impegni che la nuova carica del marito le impone e comincia a bere, disinteressandosi così della piccola figlia. Nasce in quel preciso periodo il profondo sentimento di odio di Adeline nei confronti della madre, perché la accusa del disfacimento della famiglia. Adeline ora ha settantasei anni, vive a New York e ha una bella famiglia, con figli e nipoti che la amano. Proprio per questo motivo decide di scrivere la storia della sua vita, non per vantarsi di quello che ha fatto, ma per trasmettere degli insegnamenti ai propri cari e alle persone che vorranno conoscere la sua esperienza. Attraverso un lungo flashback Adeline racconta quindi i sentimenti che hanno caratterizzato le diverse fasi della sua vita per far vedere come le situazioni in cui ci troviamo a vivere influenzano le nostre scelte e la nostra percezione della realtà. Questo romanzo è quindi suddiviso in brevi in capitoli, ognuno dei quali prende il titolo dal sentimento o dallo stato che caratterizza una determinata fase della vita di Adeline. Si inizia con la tristezza, in seguito alla separazione dei genitori, si passa poi attraverso una fase di odio, indifferenza e solitudine, intervallati da un breve periodo di assestamento nel quale la protagonista si isola e riesce almeno in questo modo a trovare la pace interiore che le permette di affrontare la vita giorno dopo giorno. Ci sono capitoli dedicati al rapporto madrefiglia e padre-figlia, altri dedicati alle amicizie e a quanto fosse difficile per Adeline aprirsi alla gente, stringere legami; per questo motivo deve ricorrere a una maschera, per sentirsi protetta dietro a qualcuno che non è realmente lei. Si affronta quindi il tema dell’amore e della passione e di quanto questi sentimenti talvolta portino delle delusioni inaspettate. Si parla infine della morte e della riconciliazione, due elementi cardine dell’intere vicenda: solo la morte del padre riesce a far riavvicinare Adeline alla madre, ma anche questo sarà un lungo processo, che vedrà il totale compimento solo quando la protagonista avrà a sua volta dei figli e capirà l’importanza del legame. Infine l’epilogo e la conclusione contengono dei moniti, dei consigli di vita validi sempre, in qualsiasi epoca e luogo.In particolare, l’intento di questo romanzo è di spingere il lettore a trovare il tempo di riflettere e di analizzare cosa c’è dentro in ognuno di noi. 


Questi pensieri iniziarono ad affollare la mia mente come le nuvole di temporale annebbiano il cielo estivo e avevano cancellato la mia momentanea serenità. Soffocai un grido di rabbia nel cuscino. Perché non potevo essere felice, perché delle tenebre misteriose si celavano sempre dietro ogni mia gioia? Ero triste e affranta, ero spaventata, avevo paura di cosa il domani mi avrebbe riservato. 



BIOGRAFIA
Dopo aver conseguito la Laurea Magistrale in Letteratura, Filologia e civiltà del Mondo Antico presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano ho insegnato materie letterarie presso un Istituto Secondario di Brescia per 3 anni. La mia passione per la lingua e la cultura italiana mi hanno portata poi a fare esperienze di lavoro presso scuole di italiano a New York e a Londra. Al momento sono in Italia per la pubblicazione e promozione del libro e insegno inglese ai bambini delle elementari. Mi piace viaggiare, leggere e scrivere; il romanzo che ho appena scritto racchiude un po’ l’essenza di quello che sono e ha lo scopo di far riflettere i lettori sulla vita e sui sentimenti che ogni giorno ci troviamo a vivere. Mi ritengo infine una persona energica e quando mi prefisso un obiettivo cerco di raggiungerlo sempre.




CONOSCIAMO MEGLIO L'AUTRICE

D: Chiara, benvenuta su Libri che porto con me, questo è il tuo momento, io e tutti i miei lettori vogliamo conoscerti meglio, raccontaci chi sei e come ti sei avvicinata alla scrittura?

R: Amo leggere da quando faccio le elementari; risale ad allora anche la mia passione per la scrittura: ho sempre immaginato una continuazione per il libri che stavo leggendo. Poi, crescendo, ho coltivato il desiderio di scrivere qualcosa di mio, ma per svariate ragioni non avevo mai concluso nulla fino ad oggi. Scrivere per me è qualcosa di naturale, che nasce nel mio profondo, non è uno sforzo, non devo assolutamente pianificare quello che scrivo perché le pagine si susseguono seguendo il ritmo dei miei pensieri.

D: Ora parliamo un po' del tuo libro Ikanos la Gazza- la corona spezzataQuali sono gli argomenti principali che tratti in questa storia? 

R:  Si tratta di un romanzo introspettivo che ha lo scopo e la missione, concedimi questo termine, di far riflettere chi lo legge. Raramente troviamo il tempo di pensare alla nostra vita in modo profondo, mentre leggendo la storia di Adeline e attraverso il suo percorso di crescita e di scoperta delle passioni che risiedono nell’animo umano credo che ognuno di noi possa ritrovare un po’ di se stesso. Sicuramente come libro è adatto a un pubblico adulto, o comunque in possesso di una certa maturità; si addice specialmente alle persone riflessive, che posso trovare spunti interessanti per analizzare la propria vita sotto altri punti di vista.

D: Perchè un lettore dovrebbe scegliere di leggere il tuo libro?

R: Per il piacere di scoprire, attraverso Adeline, delle esperienze e provare dei sentimenti che sono parte fondamentale di ogni essere umano, ma delle quali spesso non siamo in grado di dare una definizione precisa. Cosa vuol dire essere arrabbiato? Cos’è l’amicizia? Adeline ci risponde attraverso la sua vita

Quando un libro non mi basta. ESTATE 2017

Il bel tempo e' ormai agli sgoccioli e tutti ne risentono del rientro al lavoro o a scuola. D'estate si sa, siamo più' rilassati, abbiamo più tempo libero, andiamo in vacanza e di conseguenza leggiamo di più. Al contrario io in questo periodo estivo invece riesco a trovare pochissimo tempo per leggere, considerata la stagionalità del mio lavoro. Per recuperare infatti mi capita di leggere più libri insieme, a volte faccio un pochino di confusione ma e' l'unico metodo che ho trovato per tornare al pari con tutte le letture che ho in programma. Ovviamente non mi sforzo mai altrimenti non sarebbe piu un piacere, anche se vado a rilento per me non ha assolutamente importanza.

E voi invece come leggete in estate? Quali sono stati i vostri libri sotto l'ombrellone?

Vi presento ora le mie letture attuali di cui presto vi parlerò' nello specifico nei prossimi post e faro' una recensione.



L' assasinio di Socrate 
di Marcos Chicot

Link Amazon

Grecia, V secolo a.C. Un oscuro oracolo predice l'assassinio di Socrate. Tra lo sconcerto dei suoi amici e seguaci, il filosofo sembra essere l'unico a non avere paura. In che modo questo terribile vaticinio si interseca con la condanna a morte da parte del suo stesso padre di un neonato spartano, un bambino dagli occhi quasi trasparenti? Mentre la guerra tra Atene e Sparta insanguina la Grecia, i destini di uomini politici, artisti e filosofi si intrecciano a quelli delle persone comuni: soldati che combattono fino allo stremo delle forze, madri che lottano per difendere i propri figli, giovani amanti disposti a tutto per salvare il loro amore...







Il valzer degli alberi e del cielo 
di Jean-Michel Guenassia

Link Amazon

Nella torrida estate del 1890, a Auvers-sur-Oise, un uomo si presenta a casa del dottor Gachet: dall'aspetto, Marguerite, figlia del medico, lo scambia per uno dei tanti braccianti agricoli che lavorano nella zona. L'uomo è Vincent van Gogh, e per Marguerite, che ama dipingere ma si dibatte tra l'insoddisfazione di non riuscire a creare nulla di apprezzabile e una condizione di figlia predestinata a un matrimonio borghese, egli assume, giorno dopo giorno, le fattezze del maestro, del genio, dell'amore. Guardandolo dipingere, la giovane vede ora i paesaggi in cui è cresciuta - le case dai tetti di paglia, le acque del fiume, i fiori, gli alberi, il cielo - con nuovi occhi: la potenza della vera arte si dispiega davanti a lei, mentre la relazione con Vincent si fa sempre più stretta, più pericolosa e infine fatale. Quando assistiamo insieme a Marguerite alla nascita dei capolavori di van Gogh, Guenassia fa rivivere l'epoca d'oro degli impressionisti e getta una nuova luce sulla tragica fine dell'artista e sui misteri che circondano alcune delle sue opere.


Rebirth. La magia della Luce
di Paola Caldarini

Link Amazon

Dopo tante vicissitudini, Sarah e Alex vivono finalmente un'esistenza felice. A coronare il sogno d'amore l'arrivo di Ayashe, la loro bambina. Ma subito dopo la nascita della piccola accade qualcosa di inspiegabile che li fa piombare in un incubo. Una minaccia le cui radici affondano in un passato lontano, rischia di compromettere il futuro della neonata. Per proteggerla i due dovranno fronteggiare nuovi pericoli e saranno costretti a riconoscere e ad accettare le loro paure peggiori, affrontando gelosie, inganni e situazioni al limite delle loro forze. Il romanzo è ambientato nelle splendide e selvagge terre situate all'estremo nord del Canada, dove avventura, amore e inquietudine si mescolano sullo sfondo del mito della Figlia della Luce, una storia antica narrata dalla tribù dei Nehylaw, Nativi Americani di cui Sarah è una discendente.